Nel giorno del passaggio alla primavera le Mura Spring certificano il passaggio al secondo turno dei playoff con una non scontata vittoria sul campo di P.F. Prato.

Gara che poteva anche non iniziare ed essere archiviata con uno 0-20 per assenza del medico di campo, messo poi a disposizione, con gesto di fair play, dalla squadra ospite.

Partono forte le padrone di casa che smuovono il tabellone con Mandroni e Trucioni (4-0) prima del primo giro del cronometro. Risponde Michelotti per il 4-2 poi, dopo un 1/2 ai liberi di Mandroni, Fedorenko piazza la tripla del pareggio (5-5), ma Trucioni ristabilisce le distanze (8-5). Si gioca punto a punto, ma difesa individuale molto pressante con adattamento a zona sulle azioni più lunghe irretisce in questa fase le ospiti che sono sempre costrette a rincorrere il risultato.

Michelotti-Sautariello per il 11-7 al settimo minuto, poi Tessaro-Ponzecchi per il 13-9 al nono, ma sono i tre liberi di Garatti al decimo (16-9) che fanno pensare ad un accenno di fuga delle pratesi. Sulla sirena Morettini ricuce sul 16-11.

Al rientro Tessaro e Cherkaska riescono ad impattare sul 16-16 al quarto minuto, le padrone di casa tentano di allungare nuovamente, ma vengono raggiunte nuovamente da Tessaro con una tripla sul 23-23. Dieci secondi e Trucioni piazza la tripla del 26-23, altri 15 e Rapè impatta nuovamente sul 26-26. Prima della sirena c’è ancora tempo per l’incursione sotto canestro di Fedorenko che fa mettere la testa avanti alle lucchesi per la prima volta (26-28).

Al rientro in campo le pratesi si piazzano a zona 2-3, ma stavolta le ospiti riescono subito ad attaccarle in modo efficace, limitandone le ripartenze. Michelotti Tessaro e Cherkaska piazzano un break di 0-8 che porta il vantaggio in doppia cifra al sesto minuto (26-36). Il digiuno per le laniere lo interrompe Trucioni (28-36), che però non vedono più il fondo della retina fino alla sirena, mentre le lucchesi arrotondano fino al 28-40.

Il quarto finale è in pieno controllo delle lucchesi, che attaccano la difesa a zona con buone soluzioni e triple pesanti di Fedorenko e Cherkaska. Si chiude con Barberio che fissa il risultato sul 33-55.

All’inizio Prato ha messo tantissima intensità – commenta coach Luca Biagimolta aggressività e buone soluzioni in attacco. Noi siamo andate migliorando, abbiamo sistemato qualcosa in difesa ed in attacco siamo man mano diventate più fluide. Gli ultimi due quarti sono stati gestiti da squadra matura, concedendo solo sette punti in due quarti e ampliando il vantaggio nonostante che loro abbiano cambiato diverse difese“.

Avversario in semifinale playoff per le Spring sarà Nicobasket che ha superato per 2-0 Costone Siena, con prima gara a Ponte Buggianese e date ed orari ancora da definirsi.

P.F. Prato – Green Lucca Le Mura Spring 33-55

(16-11; 26-28; 28-40)

P.F. Prato: Pagliai, Sautariello* 2, Mandroni* 6, Billi*, Trucioni* 12, Ponzecchi* 2, Garatti 7, Popolo 2, Cipolletta, Franchini 2. All.: Pilli

Le Mura Spring: Barberio 2, Cerri, Tessaro* 12, Pellegrini, Morettini 2, Rapè* 3, Valentino, Michelotti* 8, Peri, Cherkaska* 14, Fedorenko* 14. All.: Biagi.

Arbitri: Mattia Parigi di Firenze e Giulio Borchi di Pontedera.

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here