Dopo una stagione straordinaria e due serie PlayOff affrontate con grande intensità, per la Patrie Etrusca San Miniato è tempo di finalissima. Gara 1 e gara 2 saranno in casa (domenica 12 giugno ore 18:00 e martedì 14 giugno ore 20:30) contro una squadra attrezzata, solida, che ha fatto una regular season di altissimo livello, come abbiamo fatto noi, perdendo il primo posto in classifica nelle ultime giornate anche a causa di infortuni. La Juvi Cremona, degli ex Nasello e Preti, ha fatto piazza pulita nelle due serie del playoff, prima contro Langhe Roero e poi contro Omegna.

L’asticella si alza ma questo è normale anche perchè stiamo parlando di una finale. In questi pochi giorni dopo gara 5 ci siamo preparati per affrontare quello che troveremo. Siamo molto fiduciosi perchè consapevoli che se metteremo in campo un certo tipo di attenzione intensità non ci sono tante squadre che ci possano stare dietro” commenta coach Alessio Marchini

È chiaro che c’è grande rispetto per loro sono una squadra veramente solida sia fisicamente che mentalmente”.

Cremona ha dei giocatori di qualità come Bona, la guardia di riferimento; Nasello, giocatore estremamente pericoloso che i sanminiatesi conoscono bene, come del resto anche Preti, ottimo tiratore anche lui appunto passato tra le fila di San Miniato. Il quintetto poi è completato dal playmaker Fumagalli, giocatore molto fisico e dinamico con propensione per l’1vs1. In posizione di ala piccola c’è Milovanovikj un under molto interessante che ha fatto un campionato di altissimo livello.

Dalla panchina provengono giocatori che, seppur con caratteristiche differenti, portano un gran contributo in termini di difesa, capacità di giocare senza palla e tanta energia.

È una squadra sicuramente ben allenata, che per certi versi ci assomiglia. Dovremo essere sempre pronti, usare le nostre armi, giocare con serenità ma determinati perchè è una Finale per la Lega2 e non capita tutti i giorni. Ringrazio il pubblico per quello che ho visto in gara 5: è stato veramente quello che chiamiamo sesto uomo. È stata una serata magnifica. Sono sicuro che riceveremo un sostegno simile già in gara 1” conclude il coach.

Articolo precedenteA2 Maschile: Lester Medford ancora in biancorosso. Il play statunitense rinnova con l’Umana Chiusi
Articolo successivoFinali Nazionali U19: Il Don Bosco cede a Borgomanero in semifinale. Stasera la finalina contro Bassano

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here