Mancano ormai soltanto 80’ (salvo tempi supplementari) al termine della prima fase del campionato di Serie C Unica, andiamo ad esaminare cosa ci riserva la penultima giornata, nella quale non mancano le sfide interessanti.

GIRONE A

In questo raggruppamento sono ormai definite, anche con il conforto della matematica, tre delle quattro squadre che parteciperanno alla cosiddetta “Seconda Fase B Interregionale” che poi definirà la griglia playoff. Nella corsa al quarto posto i favori del pronostico sono tutti per la Romolini Sansepolcro; alla compagine di Mameli, infatti, basta una vittoria per avere la certezza matematica di vidimare la quarta piazza. Gli aretini proveranno ad ottenerla già sabato prossimo a Valdisieve. Mica semplice, Pescioli vuol dare continuità agli ultimi due successi consecutivi.

In un successo di Valdisieve spera anche la Wetech’s Montevarchi, in classifica distante due lunghezze da Sansepolcro, con cui, però, la compagine di Riccardo Paludi ha perso entrambi i confronti diretti. Per sperare, i valdarnesi devono fare bottino pieno nelle ultime due giornate, a partire dalla sfida casalinga contro la capolista Vismederi Costone Siena, con cui Pedicone e compagni hanno perso entrambi i precedenti stagionali.

Vogliono tornare alla vittoria, dopo le clamorose sconfitte casalinghe dell’ultimo turno, la Uappala Hotels Livorno e la Valentina’s Camicette Bottegone, entrambe impegnate in trasferta. I labronici sono sul parquet del fanalino di coda del torneo, la Boldrini Selleria Fucecchio, ancora senza successi casalinghi in questo campionato. Vero che le serie nere sono fatte per essere, prima o poi, chiuse ma il pronostico non può che essere tutto per Dell’Agnello e compagni.

Ben più difficile il viaggio che attende Bottegone, sul parquet della grande rivelazione Garden Toscana Resort San Vincenzo, a maggior ragione considerando l’ottimo percorso casalingo della compagine di Baroni, con 7 vittorie e 2 sole sconfitte il secondo migliore del campionato dopo quello della capolista Costone. Al di là del fatto che per San Vincenzo, nel quale rientra Camillo Bianchi, la partita vale solo per le statistiche, diventa difficile pensare ad un colpaccio della compagine pistoiese.

Conta poco per la classifica anche il derby di Prato tra Sibe Gruppo AF e Sim Tel Union Prato, ma state tranquilli che le due squadre le proveranno tutte per portare a casa la stracittadina. Pinelli vuole i due punti per riscattare la sconfitta di domenica a Siena che ne ha interrotto la lunga serie positiva, la Union li cerca per vendicare il ko nel derby di andata, arrivata dopo una partita a lungo condotta proprio dalla Union.

Questa settimana, a rimanere tranquilla sul divano di casa tocca alla Bama Altopascio, a cui il calendario riserva il canonico turno di riposo.

GIRONE B

La Note di Siena Mens Sana cerca l’ottava sinfonia, leggi vittoria, consecutiva, per suggellare, nelle ultime due giornate, al meglio un campionato al di sopra di ogni più rosea aspettativa. Questa settimana, però, l’impegno è di quelli ostici, Tognazzi e compagni sono infatti attesi dalla trasferta a Monsummano, contro la Gioielleria Mancini che in casa non perde dallo scorso 18 ottobre e sta disputando un ottimo girone di ritorno.

Gioca, invece, davanti al pubblico amico la seconda in classifica, la Sancat Firenze; impegno agevole per gli uomini di Simone Lilli contro una squadra con i bioritmi veramente bassi, la Cosmocare CUS Pisa. I ragazzi di Cristiano Forti, infatti, non riescono più a vincere, tanto che l’ultimo successo è datato 17 dicembre. Da quella vittoria nel derby con Pontedera sono arrivati la bellezza di sei stop di fila, molto probabile che la striscia nera si allunghi anche in terra fiorentina.

Per una squadra in crisi, un’altra in grandissima forma, la Endiasfalti Agliana; incredibile la metamorfosi della squadra di Gambassi, trasformatasi da brutto anatroccolo a cigno maestoso, come racconta la serie di dieci successi nelle ultime undici esibizioni. Per coronare la rimonta ed agganciare la quarta piazza, a Rossi e compagni serve una vittoria, magari fin dalla trasferta sul parquet del fanalino di coda Synergy Valdarno. Target sicuramente alla portata, ma non semplice da centrare contro una compagine che ha raccolto tutti i suoi otto punti in classifica proprio davanti al pubblico amico.

Un’altra compagine in rottura prolungata è il CMC Carrara, capace di vincere solo una partita nel girone di ritorno, con il CUS Pisa. I ragazzi di Bertieri proveranno a bissare quella vittoria nella trasferta a Livorno, sponda Toscana Food Don Bosco, contro i ragazzini terribili di Francesco Barilla, intenzionati a migliorare il non eccelso ruolino casalingo. All’andata, i rossoblu vinsero a Carrara di 13 lunghezze, arriverà il riscatto di Fiaschi e compagni?

Sempre a Livorno c’è da seguire anche il confronto tra Fides, senza l’infortunato Marco Creati, e Pontedera, una sorta di scontro diretto per continuare a sperare in un difficile aggancio alla quarta posizione. I labronici, infatti, devono vincere sperando in un contemporaneo stop di Agliana a San Giovanni Valdarno, per poi andare ad Agliana domenica prossima e giocarsi tutto nella madre di tutte le partite, con l’imperativo categorico di vincere con almeno nove punti di scarto. Ad osservare il turno di riposo tocca alla Enic Pino Dragons

Photocredits: Pallacanestro Agliana 2000

LASCIA UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here